venerdì 4 marzo 2011

Il buongiorno del mattino

Appena tornata dopo aver visto questa commedia diretta da Roger Michel, con un cast notevole ed un ritmo davvero incalzante.


La protagonista è Rachel McAdams, nel ruolo di una produttrice televisiva che ne passa di cotte e di crude per riportare in alto gli ascolti e non far chiudere il suo programma dal sempre slanciato e dinoccolato Jeff Goldblum. Energetica, positiva ed instancabile la giovane Becky si ritrova a dover fare da negoziatore tra due attempati giornalisti capricciosi ed incontentabili:  Harrison Ford  e Diane Keaton.
Il film si snoda proprio intorno ai litigi e alle ostilità tra i due conduttori concludendosi in un finale abbastanza scontato e prevedibile.
Io adoro le commedie, ma questa andrebbe sicuramente accorciata nella sua prima parte.
Il secondo tempo è stato indubbiamente più movimentato e meno monotono del primo ma i due grandi protagonisti sono ormai troppo e sempre uguali a loro stessi: Harrison Ford è invecchiato terribilmente e mantiene quelle due espressioni da Indiana Jones bisbetico  per tutto il film, mentre Diane Keaton sempre molto bella e in forma mantiene quelle due espressioni che ormai ho visto e rivisto in tutti i film che ha fatto in questi ultimi anni, un po' urlante e troppo impostata.
La protagonista mi è piaciuta, molto brava!
Che dire? Nella seconda parte ho riso, ma se la cartina di tornasole rispetto al gradimento di un film fosse il rivederlo o no, il mio giudizio sarebbe di non rivederlo!
Harrison Ford poi per me è stato un mito,  Blade Runner e Guerre Stellari li conosco a memoria, non ho più idea di quante volte li abbia visti e di quanto non mi stanchi di rivederli!
Mi sarebbe piaciuto ricordarlo un po' meno infiacchito e più attore!


1 commento:

  1. Grazie per la segnalazione!
    Anche io sono un fan di Ford (Blade Runner su tutti e poi Indy), ma è verò che l'età è stata impietosa con lui (anche se l'alcolismo ha dato ua mano).
    E la Keaton dimostra sempre 20 anni di meno dei suoi... :)

    cmq lo guarderò!

    RispondiElimina