giovedì 13 ottobre 2011

Giorgio Morandi

Natura morta 1938



Di Morandi pittore sono sicuramente molto famose le sue Nature  morte.
Vasi, bottiglie, ciotole, caffettiere, bricchi e lampade
sono i soggetti dei suoi quadri che dipinge con pochi,  pochissimi colori.
Interessante in questa Natura morta del 1938 è infatti l'uso del rosso, colore vivace e squillante.
Oggetti inanimati che scuotono l'anima ha scritto qualcuno,
ed infatti  le sue tele raccontano
di una ricerca tra il passato dei grandi Maestri e la modernità di pittori come Cezanne,
della ricerca di un'armonia e di un'equilibrio di forme e di
 valori plastici

Nessun commento:

Posta un commento