venerdì 18 febbraio 2011

chile62

Ci serve tempo

Come siamo complessi... delicati come esseri esili e trasparenti a volte...duri e marmorei certe altre...
Eppure ogni volta c'è la sorpresa di una scoperta nuova, di un nuovo essere che prova e sperimenta e impara.
I segni restano e sono visibili, ma il cambiamento è importante e la bellezza che rinasce spinge con forza e intensità. Ci serve tempo. Il tempo non è mai abbastanza per mettersi alla prova. Imparare, è questo che dobbiamo fare. Imparare dagli errori che facciamo, ma anche dalle cose buone che generiamo.
Ci serve tempo per vedere e sperimentare
come chirurghi accurati e minuziosi dobbiamo muoverci in mezzo ai rovi usando tutti i nostri sensi 
cercando di non strapparci troppo
Non chiudersi
Imparare a fidarsi solo di coloro che sentiamo non ci rinnegheranno
perchè quasi tutti lo faranno
Tempo
Tempo per recuperare
Tempo per vivere ancora
Tempo per creare

                           There Is No Time
  This is no time for Celebration
This is no time for Shaking Hands
This is no time for Backslapping
This is no time for Marching Bands
This is no time for Optimism
This is no time for Endless Thought
This is no time for my country Right or Wrong
Remember what that brought
This is no time for Congratulations
This is no time to Turn Your Back
This is no time for Circumlocution
This is no time for Learned Speech
This is no time to Count Your Blessings
This is no time for Private Gain
This is a time to Put Up or Shut Up
It won't come back this way again
This is no time to Swallow Anger
This is no time to Ignore Hate
This is no time to be Acting Frivolous
because the time is getting late
This is no time for Private Vendettas
This is no time to not know who you are
Self knowledge is a dangerous thing
The freedom of who you are
This is no time to ignore Warnings
This is no time to Clear the Plate
Let's not be sorry after the fact
and let the past become our fate
This is no time to turn away and drink

or some vials of crack
This is a time to gather force
and take dead aim and Attack
This is no time for Celebration
This is no time for Saluting Flags
This is no time for Inner Searchings
The future is at hand
This is no time for Phony Rhetoric
This is no time for Political Speech
This is a time for Action
because the future's Within Reach
This is the time
lou reed

giovedì 17 febbraio 2011

la tristezza del clown

cadute di stile

Com'è facile vederle sui social network...persone che ti sembravano in un certo modo, all'improvviso si rivelano anche nei loro lati meno eleganti e garbati e così si scoprono debolezze e punti deboli, se non veri e propri difetti.
E la raffinatezza svanisce dietro imprecazioni e prese di posizione a dir poco violente. Bisogna stare attenti a non ferire gli altri, quelli che potrebbero pensarla diversamente. Perchè il confronto è positivo se leale e civile. La maleducazione e lo sgarbo non aiutano la crescita e il confronto tra nessuno. 

  
L'eleganza è quella qualità del comportamento che trasforma la massima quantità di essere in apparire
Jean-Paul Sartre, San Genet, commediante e martire, 1952
 

mercoledì 16 febbraio 2011

Astrattismi

je t'aimais tant mon amour

CIOCCOLATA

amara
con le nocciole
con i pistacchi
fondente ma non troppo
con il peperoncino
artigianale
torinese
sola o accompagnata
croccante e lucida
bevibile o mangiabile
nera

martedì 15 febbraio 2011

saturday spaghetti night


A MasieroForti Pictures Presentation
executive producers Valentina
produced by Gaetano
music by Monica
wine by Antonio
photography Elide

starring  spaghetti alle vongole ostriche e impepata di cozze
buonissimiiiiiiiiiii

lunedì 14 febbraio 2011

Cambiamo il gioco

Wow! Oggi continuo a sentire frasi e luoghi comuni sulla stupidità  della festa di San Valentino. Già..."l'amore non si festeggia una volta all'anno e se una persona è innamorata lo è tutti i giorni e tutti i giorni deve dare dimostrazione del proprio amore". Oppure: "è solo una scusa per comprare cioccolatini e regali inutili a forma di cuore". Ma anche " un modo per far spendere dei soldi alla gente!".
Insomma tutti molto critici e severi, tutti a ripetere che è una festa consumistica e vuota, quella più commerciale perchè fa speculare su un sentimento puro.
Ma è così stupido farsi regali? Io adooooro i regali!
Premetto che anch'io a pelle non ho mai avuto simpatia per il 14 febbraio, perché non sono sdolcinata di carattere,  ma soprattutto perché preferisco che i messaggi di stima e di affetto, ma anche d'amore, mi arrivino più sommessamente. E' la delicatezza del non detto che a volte ci arriva come un grande dimostrazione di quello che siamo per qualcun'altro. E' la conferma di un regalo fatto quando meno ce lo aspettiamo che ci gratifica e ci fa stare bene. Perchè è spontaneo, sembra più vero e più credibile. Più autentico direi. Ecco perchè San Valentinuo suona come una festa un po' ingannevole e artefatta.
Però farsi un regalo, non è poi così male. E se come ho letto nella testimonianza di una signora, aver consigliato il marito di non farsi spennare proprio quel giorno, ha significato la fine di qualsiasi regalo, allora prendiamoli quando arrivano.
Voglio dire che possiamo usarla come pretesto questa festa. Il significato possiamo sempre darglielo a modo nostro!
Che noia la severità e l'integralismo su tutto, anche su una festa!!
In America i biglietti se li scambiano anche i bambini all'asilo, se li scambiano le amiche, se li scambiano insegnanti e allievi, ma anche nei posti di lavoro...è un'occasione per essere più gentili del solito. Tutto qui.
Ecco io, che non ho mai festeggiato San Valentino con nessuno,  anche perchè siamo tanto snob e pieni di chiusure naturalmente, questa volta vorrei usare questa ricorrenza per dire grazie. Perchè forse lo diciamo troppo poco.
In maniera ovattata, quasi impercettibile... :o)
vorrei ringraziare i miei amici, quelli veri
quelle dovrei dire...
poche, pochissime, ma preziose da morire.
Presenti quando serve, che sanno ascoltare. Che mi fanno ridere e mi fanno sentire leggera quando tutto è difficile. Che mi sanno sgridare quando ci vuole e che non sanno cosa sia il giudizio arbitrario.
Vorrei dire grazie a quelli che mi sopportano, mia figlia lo sta facendo da diciannove anni, senza mai lamentarsi.
Vorrei dire grazie a chi mi ha donato, anche senza rendersene conto, poco del proprio tempo e dei propri pensieri con levità e con premura. 
Grazie anche a quegli amici che definirei "periferici", perchè li vedo pochissimo o molto raramente, ma che so che ci sono. Solidi come macigni. Sono sicura che se avessi bisogno di loro cercherebbero di darmi una mano perché il legame invisibile che ci lega è profondo.Ecco fatto! Ho cambiato il gioco ed ho parlato di amicizia che è forse la forma d'amore più incondizionata e sincera!
Buon San Valentino!


QuattordiciFebbraio

innamorati ciechi

un pezzo di pane



Bù come ol pà
bòn c'me il pàn
buonu comu u pani
Bon mè al pan
bon comme o pan  
Bòn `me 'l pan

domenica 13 febbraio 2011

Il passato torna sempre

Spesso siamo consapevoli dei nostri limiti 
e dei limiti di chi abbiamo accanto
eppure qualcosa trascende la nostra ragione.
E proviamo una mancanza comunque.
E quello che non andava sbiadisce al pensiero di ciò che ci aveva incantati.
Strana natura quella umana.

Piero Fornasetti

Prima della pioggia

Jasminum nudiflorum