sabato 28 luglio 2012

London 2012



Bellissima apertura ieri sera dei giochi olimpici londinesi!
Scenografia ed animazione tra le più belle che abbia mai visto, ricche di umorismo e creatività oltre che di fantastici effetti speciali!



Poche volte sono riuscita a commuovermi di fronte ad avvenimenti che riguardavano lo sport, in questi ultimi anni soffocato dalla corruzione e dal decadimento, ma ieri sera sono stata abbracciata dall'intero pianeta, che per qualche ora è stato compatto e vicino, molto vicino, come mai riesce ad esserlo.
C'erano tutti, iraniani e finlandesi, americani ed indiani, italiani e  tedeschi, c'era il grande, grandissimo Cassius Clay/Muhammed Ali, atleti vecchi e giovani che hanno attraversato e fatto sognare generazioni e popoli.
Come angeli senza ali, tutti vestiti di bianco, sorridenti, silenziosi, fieri del loro passato, entusiasti del loro futuro si sono stretti intorno alla fiamma olimpica come se fosse unione e vita, legame ed armonia.
E ieri sera, la nostra terra è diventata un luogo di pace e di fratellanza, di colori, di voci, di culture differenti ma con un linguaggio comune, quello del rispetto e della lealtà.



lunedì 23 luglio 2012

Domenica di luglio










domenica di luglio, stranamente fresca e piena di vento
domenica confusa e affollata di  parole
una domenica senza il peso della domenica
senza orari
senza spostamenti
senza sogni.
Non ho mai amato questo giorno della settimana
da piccola mi sentivo schiacciata, come se qualcosa stesse per finire
e io detesto più o meno la fine di tutto...
eppure oggi le nubi grandi e bianche
e l'inatteso
me l'hanno fatta dimenticare