sabato 6 agosto 2011

Composta di Mele



Questa composta che ho preparato era d'accompagnamento ad un filetto di manzo,
ma può essere mangiata anche a fine pasto
soprattutto da chi non ama troppo il dolce,
infatti  le mele che ho usato avevano un retrogusto piuttosto aspro!


1
sbucciare le mele e tagliarle a fette sottili e metterle in un recipliente con succo di limone

2
disporre le mele in una casseruola con  buccia di limone, qualche pizzico di sale e acqua fino a coprirle a filo



3
cuocere fino a che l'acqua non si sarà assorbita e le mele ridotte in polpa

4
spolverizzare con un cucchiaio di zucchero (io ho usato quello di canna). mescolare e passare al passaverdure

5
con 30 gr. di burro, 1 cucchiaio di aceto (in questo caso non l'ho messo perchè le mele erano molto aspre), rimettere sul fuoco e addensare



Io ho accompagnato al filetto e alla composta anche una salsa barbecue!!


venerdì 5 agosto 2011

Il colore delle Zinnie


E' un colore particolare, molto intenso, deciso e perfetto
Rosso, arancione, viola, fucsia,
con i petali duri,
petali simili a quelli delle margherite.
Ama il sole e il caldo e il terreno ben drenato.
E' una pianta rustica è vero,
 ma un mazzo di zinnie con i loro colori vivaci e luminosi
cattureranno il nostro sguardo fino ad incantarci!!

martedì 2 agosto 2011

Lenticchie


 
 o lente è originaria dell?Asia occidentale
da dove si diffuse in tutto il Mediterraneo.
Le più gustose sono quelle a seme piccolo.
Pare che la lenticchia sia il più antico legume coltivato, e il suo “addomesticamento”
risale al 7000 a.C.

 
Le varietà più conosciute sono:
lenticchie_angolo_prd.jpgla lenticchia verde di Altamura, molto comune, più grande rispetto a quella marrone, adatta per la preparazione di contorni;


lenticchie_ustica_prd.jpg
Lenticchie di Ustica
crescono su terreni vulcanici e sono di colore marrone scuro, sono uniche, piccole, tenere e particolarmente saporite: crescono senza l’utilizzo di concimi, erbicidi, e antiparassitari. L'unico vero limite é che sono davvero rare.


lenticchie_castelluccio_prd.jpgLenticchia di Castelluccio, molto piccola, è unica anche per il suo aspetto policromo (tigrata, giallognola, marroncina, ..) considerata tra lequalità più pregiate ed apprezzate, perchè particolarmente saporita grazie al fatto che, la pellicina sottile che avvolge i semi, quasi scompare dopo la cottura; Nel 1997, ha ottenuto il prestigioso riconoscimento europeo di Indicazione Geografica Protetta (IGP), per tutelare e salvaguardare il prodotto.

lenticchie_rosse_prd.jpg
Lenticchia
rossa, chiamata anche egiziana, molto diffusa in Medio Oriente, che solitamente si vende decorticata e si cuoce velocemente.
lenticchie_marrone_scuro_prd.jpg
Da ricordare anche le lenticchie di Villalba, di grandi dimensioni, del Fucino, di Colfiorito, coltivata in Umbria, di Mormanno.



lunedì 1 agosto 2011

Annie Ernaux - Passione Semplice



Non conoscevo Annie Ernaux, scrittrice francese classe 1940.
Sono poche pagine quelle di "Passione semplice",
ma non mi sono piaciute.
E' una sorta di diario intimo,
un diario in cui si racconta la passione di una donna verso un uomo
insieme a tutte le possibili gradazioni di sentimenti e angosce
che la pervadono nell'attesa dell'oggetto del desiderio.
Ma quello che manca è proprio la passione.
Non esce da quelle pagine,
è un'eccitazione fredda,
senza slancio.
E' come se la protagonista sapesse già che è una storia destinata a finire.
E non brucia.