sabato 16 luglio 2011

Quella strana amicizia che ci lega





Sull'amicizia ci sarebbe molto da dire e da scrivere
frasi già sentite
già dette
a volte belle frasi
frasi ad effetto
tipo "un amico è per sempre"
Già
per sempre...
In questi ultimi anni l'amicizia di molti è andata sempre più sbiadendosi
e molte volte mi sono ritrovata a riflettere e a soffrire per persone che si sono allontanate
a volte  senza capire il perchè.
Credevo di conoscerle
credevo di conoscerli
credevo che quello che ci scambiavamo e ci dicevamo fosse vero
fosse sincero
Mi sbagliavo
e la ferita brucia ancora adesso,
dopo un bel po' di tempo.
Si diventa troppo spesso giudici severi
e la città con il suo vortice ci allontana
Per fortuna qualcuno resta,
pochi
e non smetterò mai di ripetermi quanto sia fortunata ad averne anche solo una,
ma preziosa ed unica

venerdì 15 luglio 2011

Alfred de Musset

"La vita è lunga e questo dannato tempo non cammina"
così ripeteva spesso il poeta Alfred de Musset nato a Parigi l'11 dicembre 1810 da una famiglia dove ognuno ha la passione per le lettere e le arti.




On ne badine pas avec l’Amour, Atto V scena 2
"Tous les hommes sont menteurs, inconstants, faux, bavards, hypocrites, orgueilleux ou lâches, méprisables et sensuels... toutes les femmes sont perfides, artificieuses, vaniteuses, curieuses et dépravées... mais il y a au monde une chose sainte et sublime... c'est l'union de deux de ces êtres si imparfaits et si affreux"
"Tutti gli uomini sono bugiardi, incostanti, falsi, ciarlatani, ipocriti, orgogliosi, vigliacchi, spregevoli e sensuali... Tutte le donne sono perfide, artificiose, vanitose, curiose e depravate... ma se esiste al mondo una cosa santa e sublime e' l'unione di questi due esseri così imperfetti e futili."
 
 






"Non ti amo più, ma ti adoro sempre; non voglio più sapere di te, ma non posso fare a meno di te"
George Sand ad Alfred de Musset

domenica 10 luglio 2011

In libreria


Oggi,
alla ricerca dei libri per l'estate.
Ne ho scelti alcuni dopo aver letto le recensioni
di un amico di grande sensibilità
e di cui mi fido molto.

Credo che Paul Auster sia uno dei suoi autori preferiti, perchè ce n'erano molti.
Ho scelto Invisibile e Uomo nel buio.


Poi Irene Nemirovsky con Il calore del sangue
e Mauro Covacich  con Prima di sparire
ma anche Carver con Principianti
e Annie Ernaux con Passione semplice.

Aspetto i vostri

LAVANDA


Appartiene alla famiglia delle Lamiaceae
e comprende una trentina di specie originarie dell'area mediterranea.
Pianta rustica che si adatta bene a diverse situazioni climatiche.


La lavanda è una pianta perenne sempreverde con foglie grigio-verde

Nel linguaggio dei fiori
 può avere due significati distinti e contradditori tra loro.
Il primo significato si rifà ad un'antica tradizione che racconta che la lavanda venisse usata nell'antichità contro i morsi dei serpenti e raccomandavano di trofinarla sulle ferite dopo averla lasciata macerare in acqua.
Era quindi considerata un antidoto ma si diceva anche che all'interno dei suoi cespugli i serpenti vi facessero il nido, soprattutto gli aspidi, quindi i popoli antichi si avvicinavano ad essi con grande cautela. Da questa credenza è derivato il suo significato nel linguaggio dei fiori vale a dire "diffidenza".
Il secondo significato della Lavanda è legato invece a sentimenti più miti e regalare della lavanda vorrebbe dire "il tuo ricordo è la mia unica felicità".