mercoledì 2 marzo 2011

Biliardino

Chi di noi non ha giocato per interi pomeriggi a biliardino?
Nei bar, o al mare, con il tavolo in pendenza e il sole addosso?
 

Ne ho visto uno oggi, ridotto davvero male, con le teste dei calciatori decapitate, con i  colori ormai sbiaditi e le impugnature divelte, ma sempre funzionante, pronto per una nuova sfida!
Ho scoperto che ha quasi cento anni questo gioco e che non ha subito quasi nessuna modifica sostanziale in tutto questo tempo. Con i suoi giocatori, metà rossi e metà blu ha sfidato per anni tutti noi che non sapevamo resistere passandoci accanto e se avevamo qualche soldo in tasca ci tiravamo su le maniche, inserivamo il gettone e tiravamo la leva, non senza contare le palline, che naturalmente erano sempre meno!
Mi piaceva stare in porta...non sono mai stata molto brava, ma mi è sempre piaciuto molto giocare con quegli strani omini di plastica fusi al ferro!!

1 commento:

  1. Bellissimo scatto davvero... e poi io amo da morire il calciobalilla (come si chiama a genova)...

    quanti ricordi: c'è un mondo intero solo dietro quei pochi pezzi di plastica ed una biglia bianca e ammaccata che skizza come se fosse dotata di vita propria...

    RispondiElimina