lunedì 14 novembre 2011

Clafoutis

Dolce tradizionale francese, famoso quello di ciliege, da far caramellare intere, con il nocciolo.


Le clafouteuses sono le signore che cucinano spesso clafoutis.



Ma la semplicità e la freschezza di questo dolce resta anche nel fatto che è possibile utilizzare qualsiasi frutto di stagione.
Persino  la frutta sciroppata.
Si possono far caramellare anche pesche, albicocche, fragole e ananas!
E' una sorta di dolce-budino,
non ha sicuramente la consistenza di un dolce soffice e leggero.

Clafoutis alle fragole
Ingredienti per 4 persone:
 
2 tazze (500 gr) di fragole, tagliate in 2
2 uova
2/3 tazza (100 gr) zucchero di canna
1 pizzico di sale
1 cucchiaino (5ml) vaniglia (o una bustina di zucchero vanigliato)
1 tazza (250 ml) latte
¼ di tazza (60 gr) farina
Zucchero a velo
Riscaldare il forno a 180 gradi centigradi . 

Imburrate una pirofila di 30 cm di diametro. Tuffate le fragole nello zucchero prima di deporle nella pirofila imburrata.
In un grande recipiente mescolate battendo insieme le uova, lo zucchero il sale e la vaniglia. Aggiungete il latte e fatene un impasto liscio. Versate l’impasto ottenuto sulle fragole e passate in forno per 35 a 40 minuti.
Lasciate intiepidire, poi posate un piatto sulla pirofila e rovesciatela facendo scivolare il dolce sul piatto di portata e ricoprite di una bella spolverata di zucchero a velo.
Il clafoutis è migliore tiepido e si fa accompagnare particolarmente bene da un po’ di gelato alla vaniglia.

Nessun commento:

Posta un commento