domenica 6 febbraio 2011

Odi et Amo

Catullo
 Odio e amo. Forse mi chiederai come sia possibile;
non so, ma è proprio così, e mi tormento.

(traduzione di Salvatore Quasimodo)


olio su tela (120x70)

Il problema di base nell’amore è che prima devi diventare maturo, allora troverai un partner maturo: le persone immature non ti attireranno affatto.
Le persone immature che cadono in amore distruggono a vicenda la propria libertà, creano un legame, una prigione.
Le persone mature in amore si aiutano a essere libere, si aiutano l’un l’altra a distruggere ogni tipo di legame.
E quando l’amore fluisce nella libertà c’è bellezza.
Quando l’amore fluisce nella dipendenza c’è bruttezza.
Ricorda, la libertà è un valore più alto dell’amore. Quindi se l’amore distrugge la libertà, non ha alcun valore.
L’amore può essere lasciato cadere, la libertà deve essere salvata: è un valore più elevato.
E senza libertà non potrai mai essere felice, non è possibile.
Libertà è il desiderio intrinseco di ogni uomo, di ogni donna: libertà totale, assoluta.
Ecco perché si inizia ad odiare tutto ciò che è distruttivo nei confronti della libertà.
Non odi forse l’uomo che ami? Non odi la donna che ami? Tu odii fatalmente. E’ un male necessario, devi tollerarlo. Poiché non sei in grado di stare da solo devi riuscire a stare con qualcuno e devi adeguarti alle richieste dell’altro. Devi tollerare, devi sopportare….

Tratto dal libro:
"Con te e senza di te" di Osho 

Il mio insegnamento è semplicissimo, dritto al punto essenziale: vivi momento per momento, muori al passato, non proiettare alcun futuro ... godi il silenzio, la gioia, la bellezza di questo momento.
Osho

Ecco...io non credo sia così semplice come dice questo signore, ma credo che il sentirsi liberi  dentro un rapporto, sia sano e vitale per ogni essere umano, uomo o donna, amico o amica. Dovremmo cercare di non chiedere sempre ciò che l'altro non ha o quello che le situazioni o le condizioni di vita precedenti non possono favorire.  Consolidare un rapporto che ha subito delle forti scosse significa anche cominciare una cura ricostituente di riguardo e considerazione verso la persona alla quale diciamo di tenere, di rispetto e apprezzamento, con considerevoli iniezioni di fiducia e stima, senza le quali non si può nutrire niente e nessuno. La famosa "cura".
Il resto arriverà.

Nessun commento:

Posta un commento